Benvenuto!

Spedizione gratuita in italia con ordini superiori a 500 € + iva

Servizio clienti / ordini telefonici 0587 748052 DAL lunedì AL venerdì dalle 8.00 alle 16.30

Sei un architetto o un geometra? Ecco i consigli per arredare il tuo nuovo ufficio tecnico

arredo ufficio

 

Hai uno studio tecnico di prossima apertura e vuoi alcuni consigli su quali mobili e arredo scegliere per presentarlo al meglio?

Allora sei nel posto giusto!

In questo articolo ti forniremo alcuni suggerimenti utili per arredare con gusto e coerenza il tuo nuovo studio tecnico.

Naturalmente ogni ufficio risponde a precisi canoni ed esigenze in base alla tipologia di business, alla clientela e, non ultimo, a tutto il contesto e all’immagine aziendale che si vuole presentare.

Per quanto riguarda questo ultimo aspetto, abbiamo a che fare con un ambiente che necessita sì di un tono formale e professionale, ma non eccessivamente, come invece potrebbe essere quello di un avvocato, ad esempio.

È bene quindi partire col dare un’impronta e un mood predominante

Perché no, puoi cogliere l’occasione per rimarcare alcune caratteristiche del tuo lavoro, alcune particolarità che contraddistinguono il tuo operato.

Ad esempio, se sei un architetto con uno stile estroso e poco convenzionale, quale occasione migliore per trasmettere ai tuoi clienti tale peculiarità fin dal loro ingresso nello studio?

Puoi così optare per una linea moderna, contemporanea e curata, valorizzata da colori non troppo scontati, ma che al contempo non scadano nell’esagerazione.

Se invece preferisci conferire al tuo studio tecnico un tono più formale e tradizionale, le soluzioni in pelle, per quanto riguarda le sedute ed i rivestimenti, ed i colori caldi per l’arredo possono accontentare la tua esigenza di classicità.

Ancor prima di colori, forme, particolari, vezzi e stravaganze, ricorda che i clienti ti faranno visita non più di poche volte mentre sarete tu ed il tuo staff a viverlo quotidianamente: è alle vostre esigenze ed ai vostri canoni che dovrà rispondere.

Non mancare quindi di considerare alcune parole chiave fondamentali quando ti appresti a scegliere mobili e arredo del tuo studio tecnico: fruibilità, comodità e ottimizzazione degli spazi.

Come assegnare lo spazio giusto ai tuoi mobili per lo studio

Occhio a destinare alle tue attività principali i giusti spazi e la giusta importanza.

Predisponi il giusto numero di mensole, di scaffali e ripiani per l’archiviazione dei tuoi documenti, così da non dover perdere tempo nel momento della consultazione.

Il computer è non è il tuo alleato numero uno per disegnare e presentare al meglio bozze e progettazioni ai tuoi clienti?

Collocalo pertanto sulla scrivania, l’elemento cardine che, al pari degli altri uffici, non può mai mancare e che rappresenta l’area di lavoro principale.

Per queste ragioni è consigliabile disporre di una scrivania studio di grandi dimensioni, che ti consenta di avere libertà di movimento, di azione e di presentazione del materiale una volta a colloquio con i clienti dello studio.

Come per il computer, dai anche un ordine ben preciso a tutte le strumentazioni che ritieni di fondamentale importanza e che presupponi debba usare con una certa frequenza.

Per questo scopo può tornarti molto utile una parete attrezzata: grazie ad essa potrai collocare gli oggetti in posizioni strategiche e memorizzarne la posizione con più facilità per un successivo utilizzo.

Anche librerie, cassettiere e mobili contenitori sono molto utili al fine, se usati con criterio.

Più in generale, per tutti i professionisti che effettuano progettazione è necessario poter disporre di un ambiente di lavoro ampio, spazioso, che possa facilitare i movimenti il passaggio di documenti, immagini o informazioni in generale.

Se stai pensando di arredare il tuo nuovo ufficio tecnico richiedi una consulenza, i nostri tecnici sono a disposizione per consigliarti e disegnare insieme a te il tuo nuovo spazio di lavoro.

Commento