Benvenuto!

Spedizione gratuita in Europa con ordini superiori a 1.000 € + iva

Spedizione gratuita in italia con ordini superiori a 500 € + iva

Servizio clienti / ordini telefonici 0587 748052 DAL lunedì AL venerdì dalle 8.00 alle 16.30

Cos’è e come arredare in stile industriale?

arredo ufficio

 

Lo stile industriale consiste in uno stile di arredo nato a New York verso la fine degli anni Cinquanta, per far rivivere grandi loft e per riutilizzare gli spazi che un tempo erano usati per essere industrie, uffici e fabbriche. Questo stile gioca molto sulla rigidità dei materiali e dei colori, arricchendoli però con tocchi di personalità, carattere e sfumature.

Ma cos’è lo stile industriale e come ottenerlo al meglio?

Come abbiamo detto all’inizio, il ‘luogo naturale’ dello stile industriale sono i loft con grandi finestre che permettono a tanta luce naturale di fare il suo ingresso, ma questo stile può essere rivissuto anche in uffici di piccole dimensioni.

Il design è severo e netto, connotato da linee molto sobrie, essenziali e senza troppi ghirigori. I materiali sono molto sobri e funzionali: legno antico, alluminio, acciaio, ferro, e materiali grezzi, cemento con mattoni a vista. Lo stile industriale mostra molto e quindi non nasconde imperfezioni, ingranaggi e cavi.

Il colore testa di moro o ruggine è quello prediletto da chi arreda in stile industriale ma anche colori accesi (come rosso, o un bianco) possono staccare dallo stile in questione evitando che l’ambiente risulti troppo freddo, severo o spento. L’arredo industriale spazia dalla modernità al vintage, ma sempre restando fedele allo stile minimale e non troppo ricco. Per spezzare la severità dello stile industriale si possono usare pouf di pelle colorata, quadri, scaffali e tavoli anch’essi di vario colore. Ovviamente, posto che lo stile industriale utilizza materiali un po’ scuri, l’illuminazione è davvero importante. La migliore luce è quella naturale da vetrate di colore bianco, antracite, o metallico, che permette di aumentare la quantità di luce presente nella stanza e di dare respiro allo stile. Laddove non sia sufficiente si può integrare con lampadari a sospensione. Meglio optare per lampade di metallo cromato o verniciato, meglio ancora se segnati dalla ruggine e dal tempo per sposarsi alla perfezione con questo stile di arredo.

L’uso tattico del disordine – per esempio libri sulle scrivanie, riviste e sedie non esattamente al loro posto – possono aiutare a dare un’idea di vissuto ad un ufficio arredato in stile industriale.

Il risultato?

Un ambiente raffinato dall’aspetto vissuto e soprattutto originale.

Puoi ricreare con questo stile tutti gli ambienti, anche con prodotti standard o che già possiedi. Ecco alcune regole da seguire per arredare la tua casa in stile industriale: 1. Combina materiali evocativi e finiture imperfette 2. Lascia una parete grezza o male intonacata oppure rivestila con un parato effetto vintage. 3. Realizza una pavimentazione in resina effetto cemento, o con tavoloni in legno vissuto. Oggi il mercato offre infinite possibilitá in questo senso. 4. Prediligi mobili e complementi colorati 5. I colori da usare per le pareti sono i colori industriali: i toni del marrone, rame o bronzo. Potresti lasciare i pilastri cemento a vista o inserire delle travi in ferro. 6. Perfetto anche il mattone a vista, in qualsiasi ambiente anche per una porzione della parete. 7. Complementi nuovi o riciclati sono i benvenuti quindi “via libera” alle idee: Pezzi arrugginiti, Vecchio frigo, Oggetti in metallo, Banconi o tavoli industriali, Lampade in metallo brunito o ramato, Fioriere ricavate da bidoni in zinco, Sgabelli in ferro, anche arrugginito.

Commento