Benvenuto!

Castellani Shop - Spedizione gratuita

Spedizione gratuita in italia con ordini superiori a 500 € + iva

Castellani Shop - Ordini via email

ordini via email [email protected]

Castellani Shop - Ordini Telefonici

Servizio clienti / ordini telefonici 0587 748052 DAL lunedì AL venerdì dalle 8.00 alle 16.30

Come montare scaffale in metallo

Se abbiamo esigenza di ottimizzare gli spazi e sfruttare in verticale le pareti della nostra casa, magazzino, o ripostiglio del nostro ufficio, lo scaffale in metallo è un’ottima soluzione per riporre e conservare i nostri oggetti.
Quando ci troviamo alle prese con il montaggio di uno scaffale a bulloni, allora la semplicità di installazione sarà in assoluto la cosa che apprezzeremo di più, soprattutto se non siamo esperti del fai da te, e assicurarci un assemblaggio rapido e privo di imprevisti.
Di norma la profondità dello scaffale si aggira sui 40 cm con una larghezza variabile di circa 1 metro. Per quanto riguarda l’altezza consigliamo di non spingerci troppo in alto e di mantenere un livello massimo di 1 metro e 80 cm, ma questo dipende molto da esigenze personali e varia a seconda del luogo e destinazione di utilizzo.

 

Materiale necessario al montaggio

Per quanto riguarda il materiale necessario al montaggio del nostro nuovo scaffale in metallo innanzitutto dovremmo avere sotto mano: bulloni, asole, trapano, chiodi, e una chiave a cricchetto per poter avvitare

Ecco ora siamo pronti per partire con il montaggio. Una volta che abbiamo realizzato il buchi con il trapano, se lo scaffale si compone di più ripiani, i bulloni vanno serrati una volta posizionati tutti i ripiani, ma se lo scaffale è caratterizzato da una struttura principale con due ripiani e 4 montanti allora i bulloni possono essere avvitati anche mano a mano, sempre con le dovute cure del caso.

Consigliamo di utilizzare un piano di appoggio per fissare il primo ripiano, partendo dai due montanti e fissare dunque i primi 4 bulloni. Gireremo dunque lo scaffale per fissare anche il terzo montante e procedere in seguito ai ripiani superiori con lo scaffale posizionato in verticale.

Lo scaffale a bulloni è il più classico degli scaffali componibili e il montaggio è estremamente semplice come possiamo vedere. Bulloni, dadi per ogni ripiano in modo da avere gli angoli ben fissati e garantire una buona stabilità della struttura.

Le composizioni possibili con questo tipo di scaffale sono molteplici ed è possibile procedere in qualsiasi direzione con ogni singola campata.

E’ importante che i ripiani dello scaffale nel complesso mantengano una certa portata per garantire stabilità e resistenza. Se abbiamo uno scaffale con meno di 4 ripiano consigliamo il fissaggio al muro, utilizzando crociere, per stabilizzare in modo ottimale la struttura. Queste possono essere utilizzate anche con scaffali di alto rapporto tra la larghezza e la profondità dei ripiani. Mentre per tutti gli altri casi lo scaffale risulterà estremamente stabile, soprattutto se non sono presenti campate singole. Ad ogni modo possiamo considerare comunque un fissaggio al muro per evitare conseguenze dettate da comportamenti ed utilizzo impropri.

Se scegliamo di montare un Montante da 3,5 centimetri Possiamo utilizzare 3 bulloni per ogni angolo del ripiano in modo da ottenere Così maggiore stabilità. Il montante garantisce portata complessiva devo scaffale Sono estremamente importanti Nel caso in cui vediamo molti livelli per ogni scaffale E Ogni livello abbia Abbiamo un peso superiore alla portata garantita.

I bulloni devono essere ben fissati con le apposite chiavi e periodicamente controllati, per evitare spostamenti e garantire sempre il miglior fissaggio dello scaffale, evitando che questi si allentino.

Nel caso di scaffali ad angolo si può decidere di fissarsi al montante anteriore della campata precedente o a quello posteriore. In quest’ultimo caso si otterrà un maggiore sfruttamento dello spazio disponibile, ma un’accessibilità meno agevole ad una delle 2 campate, a causa della loro sovrapposizione.

Nel caso ci troviamo di fronte a più campate, possiamo decidere di utilizzare una singola coppia di montanti per unirle fra di loro, abbassando così il numero di montanti e bulloni utilizzati. Questa soluzione permette di risparmiarne un numero totale ma il rischio è quello di avere una struttura meno stabile. Nel caso si prevede un domani di togliere una campate dalla struttura dovremo ricorrere all’acquisto delle componenti mancanti.

arredo ufficio

Commento