Castellani Shop - Spedizione gratuita

Spedizione gratuita in italia con ordini superiori a 500 € + iva

Castellani Shop - Ordini via email

ordini via email [email protected]

Castellani Shop - Ordini Telefonici

Servizio clienti / ordini telefonici 0587 748052 DAL lunedì AL venerdì dalle 8.00 alle 16.30

Come fissare una scaffalatura al muro: una guida pratica

Castellani Shop

Gli scaffali a muro rappresentano un modo molto semplice ed un’opportunità per sistemare ed archiviare in ordine i nostri utensili, oggetti, libri e mantenere il tutto in ordine ottimizzando gli spazi.

Il tipo di fissaggio è condizionato dai setti murari, su una parete in muratura ad esempio sarà possibile montare i ripiani praticamente dappertutto, prestando sempre attenzione a non compromettere impianti posizionati all’interno del muro ed evitare di forare tubazioni o altri tipi di canalizzazioni.

Tracceremo dunque delle linee di riferimento per misurare con precisione altezza, segnando con una matita il posizionamento voluto dei reggimensola e con un trapano a punta apposatita, realizzeremo i fori in cui inserire i fisher e fissare così le staffe con le viti.

Nello stesso modo procederemo al fissaggio delle altre mensole, e munendoci di una bolla potremo allineare perfettamente le mensole con la seconda staffa.

Se invece ci troviamo di fronte a setti divisori in cartongesso sarà importante inquadrare i montanti all’interno della struttura su cui poi andranno fissate le viti autofilettanti apposite per il ferro.

Scaffalatura con montante forato

Quando scegliamo un sistema di scaffalatura regolabile, è possibile adattare lo scaffale anche per eventuali modifiche effettuabili a nostro piacimento, in un secondo momento. Le guide verticali infatti costituiscono i sostegni regolabili su cui poi andranno posizionate le staffe di supporto.

Quando avremo fissato i montanti, la posizione delle mensole potrà essere variata in maniera molto semplice e sarà poi possibile aggiungere appunto ripiani senza preoccuparti di ulteriori fissaggi.

Tutti i montanti presentano dei fori vicini tra loro in modo da poter alloggiare a qualunque altezza le alette che si trovano sulla parte posteriore del reggimensola.

Inizialmente bisognerà fissare i con la vite superiore, questi è importante che siano collocati verticalmente, per cui sarà bene farsi aiutare da una livella. Controlleremo dunque che i montanti siano ben dritti e che il muro non crei delle irregolarità, in questo caso sarà utili munirci di spessori e correggere eventuali sconnessioni.

In seguito potremmo procedere posizionando la staffa sul montante, tenendo il secondo appoggiato alla parete. Facciamoci poi aiutare da un’altra persona per provare a posizionare la mensola sulle staffe e controllando che sia tutto precisamente a livello.

Segneremo dunque il riferimento per il fissaggio superiore del secondo montante che verrà così avvitato al muro come descritto. A questo punto possiamo alloggiare i reggimensola sui due montanti e fissare finalmente i ripiani in posizione.

Come fissare i reggimensola su un montante scanalato

E’ possibile posizionare le staffe ad incastro, questo per permettere alle sponde laterali di ancorarle saldamente ed ottenere maggiore robustezza.

Semplici accortezze possono contribuire a rendere il risultato finale più elegante ed allo stesso tempo durevole nel tempo.

Per chi volesse approfittare di un consiglio esperto è possibile usufruire del servizio di progettazione su misura, per ottenere un risultato finale ottimale e che assicuri un alto grado di funzionalità. Scopri invece il catalogo in pronta consegna di scaffalature, tra cui è possibile scegliere tra i tanti modelli a disposizione e adatti ad ogni situazione specifica.

Commento